Conviene davvero richiedere un mutuo 100%? Vantaggi e svantaggi da considerare

  • 25 Novembre 2021
  • admin
  • Nessun commento

Chi oggi sceglie di acquistare una casa o un immobile, certamente trova indispensabile la richiesta di un aiuto o di un appoggio di tipo economico da parte di un ente oppure di un istituto di credito, dato che è abbastanza raro che si abbia a disposizione una certa liquidità utile per potersi permettere in un solo colpo l’acquisto di un immobile o di una casa. La richiesta di un prestito o di un mutuo ideale per l’acquisto della prima casa può essere utilizzata anche per la realizzazione di un certo tipo di progetto oppure anche per realizzare il sogno di una vita.

Chi oggi desidera accedere ad un finanziamento ad un mutuo utile per l’acquisto della prima casa può optare per una delle diverse soluzioni di credito che oggi sono messe a disposizione da banche e finanziarie locali. La liquidità che si può ottenere tramite questi prestiti spesso può essere più o meno maggiore in base alle singole soluzioni di credito. Queste soluzioni spesso vanno incontro alle esigenze e alle diverse necessità dei soggetti beneficiari che desiderano accedere a prestiti e finanziamenti di varie tipologie, tra cui anche ai mutui. In questa guida vedremo nel dettaglio che cosa sono i mutui con un Loan to Value che è pari al 100% e quali sono i principali vantaggi e svantaggi che sono legate alla richiesta di questi mutui.

Caratteristiche e funzionamento dei mutui 100%

Quando si desidera acquistare una casa o un immobile, da destinare sia ad uso personale che anche ad esempio ad uso professionale, oppure anche ad esempio per realizzare dei lavori di ristrutturazione del proprio immobile. Se scegliamo di richiedere un mutuo ad esempio per l’acquisto della nostra casa, allora potremmo ottenere una cifra di denaro che si trova in linea con il valore in termini di costo. Questo valore spesso viene stabilito grazie al lavoro di un perito ed è quindi possibile provvedere alla scelta del mutuo per l’acquisto che si effettuerà in futuro, una volta che si riceverà il denaro richiesto in prestito. Ci sono certamente degli aspetti che accomunano la maggior parte dei mutui tra cui il fatto che questo valore spesso viene fissato all’80%. Tuttavia, oggi ci sono a disposizione anche delle soluzioni di credito che presentano un LTV pari invece al 100%.

Il mutuo con un LTV al 100%, a differenza dei tradizionali mutui, viene erogato con l’intento di coprire il totale delle spese che sono relative all’acquisto dell’immobile o della casa che si intende realizzare oppure che è da ristrutturare. Sono quindi delle forme di credito che permettono così di agevolare il soggetto beneficiario del mutuo, senza dover anticipare nemmeno 1€ per iniziare ad eseguire i lavori richiesti per la costruzione dell’immobile stesso.

Convengono davvero?

La convenienza di un mutuo cento per cento dipende da diversi fattori che occorre esaminare con molta attenzione per capire se è un tipo di prestito che può fare effettivamente al caso nostro oppure no. Considera che la convenienza di questi tipi di mutui dipende spesso dai tassi di interesse che sono applicati ad essi, i quali spesso risultano più elevati rispetto a quelli previsti per altri tipi di mutui dal momento che sono dei mutui che presentano un valore LTV molto elevato e che quindi mettono la banca in una posizione di maggior rischio per quanto riguarda il rimborso delle rate mensili fissate dal piano di ammortamento del mutuo concesso. Vai sul sito web www.mutuicento.it per saperne di più sui mutui 100%.

Inoltre, considera anche che la concessione di mutui che prevedono delle somme di denaro così alte che vanno coprire anche tutto il valore dell’immobile o della casa che si intende acquistare, implicano da parte della banca la richiesta di un numero maggiore di criteri e anche di alcune garanzie aggiuntive rispetto a quelle spesso previste per la concessione di un mutuo. Ad esempio, spesso vengono richieste delle garanzie economiche specifiche per quanto riguarda la situazione patrimoniale e la solvibilità del soggetto richiedente.